Galleano | DPR 1032-73 per il TFS- Illegittimità
16026
post-template-default,single,single-post,postid-16026,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-theme-ver-99.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

DPR 1032-73 per il TFS- Illegittimità

DPR 1032-73 per il TFS- Illegittimità

Impiego pubblico – personale assunto a far data dal 1° gennaio 2000 e personale assunto a termine e in regime di TFR – trattenuta del 2,50 per cento sull’80 per cento dello stipendio prevista dal DPR 1032/73 per il TFS- Illegittimità

 

 

Da tempo, dopo la sentenza 223 del 2012 della Corte costituzionale che, oltre al resto, dichiarava l’illegittimità costituzionale della trattenuta del 2,50 per cento sull’80 per cento dello stipendio prevista ai sensi del DPR 1032 del 1973 per coloro che godono del trattamento di fine servizio, con riferimento ai giudici che transitavano al regime del TFR ai sensi del decreto legge 78 del 2010 , ci si chiede se sia o meno legittima la trattenuta effettuata nei confronti di tutto il personale pubblico assunto dopo il 2000 e del personale precario pubblico, secondo quanto disposto dall’accordo quadro del 29 luglio 1999, recepito con DCPM 20 dicembre 1999. In merito, su questa complicata e, per molti aspetti, incredibile vicenda, che riguarda un caso emblematico di disparità di trattamento tra dipendenti privati e pubblici, su cui la Corte costituzionale è nuovamente intervenuta con la contrastata sentenza 244 del 2014, si rinvia all’intervista rilasciata dall’avv. Galleano al periodico on line Orizzonte scuola, raggiungibile attraverso il link sottostante. Su questo sito si provvederà, da oggi, ad aggiornare in merito alle pronunce giudiziali che sono in procinto di essere emesse sui ricorsi promossi da gran parte delle Organizzazioni sindacali nazionali.

Roma, 20 dicembre 2014. Sergio Galleano.

      Scarica l’Allegato